Albana di Romagna

Il vitigno romagnolo per eccellenza, dalla forte personalità e tanninicità che fu il primo italiano tra i bianchi ad ottenere la DOCG nel 1987.

DENOMINAZIONE
Romagna DOCG Albana Secco.
VITIGNO
100% Albana.
CEPPI PER ETTARO
4.300.
RACCOLTA
A mano.

Fermentazione e permanenza in acciaio per 5-6 mesi, con affinamento in bottiglia per almeno 1 mese.

Colore: giallo paglierino con riflessi dorati.
Olfatto: intenso, splendido bouquet ampio e complesso, con gradevoli fragranze di miele e frutti tropicali, quali banana, mango, ananas e sentori di pera.
Palato: fresco, dalla buona acidità e tannicità, equilibrato e di buona persistenza che regala un finale di nocciola verde, appena dolce e vanigliato, che infonde voglia di ripetere la bevuta.

AZZERUOLO
In Romagna un tempo era conosciuto come ‘pomo reale’. In primavera si carica di una folta chioma di fiori bianchissimi e molto profumati, in estate inoltrata ed inizio autunno si riempie di frutti rosso vermiglio con una polpa dolce, gustosa e croccante. Vicino alla nostra collina, precisamente alla Torre di Oriolo, c’è l’azzeruolo più antico della Romagna.
L’albana si veste d’acquamarina per farci vivere i profumi che ricordano l’estate tutto l’anno, e rende omaggio a questa pianta.
Annata 2014
Robert Parker: 90